Come ottenere il modello S1

Image of form S1 - health insurance in Europe

Modello S1

Come ottenere il
modello S1


Il modello S1 è un certificato che attesta il diritto a ricevere l’assistenza sanitaria in un altro paese europeo. Questo modello, di durata annuale, viene rilasciato dall’ASL di ultima residenza a lavoratori dipendenti, pensionati, studenti e lavoratori autonomi. Le istruzioni da seguire per richiederlo e ottenerlo sono disponibili nella rubrica Se parto per… sul sito del Ministero della Salute a questo indirizzo (fare copia-incolla se non apre la pagina Se parto per…): http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=897&area=Assistenza%20sanitaria&menu=italiani

Tra le opzioni del menu a tendina Motivo del viaggio: sono disponibili le voci:
Temporaneo soggiorno – Turismo
Ricerca di lavoro
Lavoro
Trasferimento di residenza
Studio
Cure di altissima specializzazione
Gravidanza – Parto

In generale per il soggiorno temporaneo è sufficiente esibire la tessera sanitaria europea (TEAM) in caso di necessità, in teoria la tessera vale anche per gli altri motivi ma in pratica non basta e va integrata con un’assicurazione sanitaria privata che copra il periodo di soggiorno all’estero. Controllate i siti governativi del paese dove andrete per sapere se la tessera europea è sufficiente o meno e per quanti mesi può essere utilizzata (in genere solo 3 mesi).

  • Chi è freelance/lavoratore privato autonomo/libero professionista deve preparare i seguenti documenti:
    carta d’identità valida
    modello A1 rilasciato dall’INPS oppure dichiarazione dei redditi come prova di versamento dei contributi
    certificato di attribuzione della partita IVA
    certificato di iscrizione all’albo e/o alla Camera di commercio, se applicabile
    indirizzo della nuova residenza all’estero, meglio ancora il contratto d’affitto

–> Per esperienza personale consiglio di armarvi di pazienza, soprattutto se vivete in provincia o piccole città, perché gli addetti agli sportelli probabilmente non saranno adeguatamente informati e consulteranno il sito del Ministero per orientarsi rapidamente. Se vi recate all’INPS molto probabilmente dubiteranno addirittura del vostro diritto all’assistenza sanitaria in Italia e non vi rilasceranno alcun documento, anzi, vi inviteranno semplicemente a rivolgervi all’ASL di residenza. Per questo motivo è importante avere a disposizione le dichiarazioni dei redditi e poter dimostrare di aver versato i contributi.

  • Chi è studente deve preparare i seguenti documenti:
    carta d’identità valida
    certificato di iscrizione all’istituto scolastico o universitario italiano
    lettera o certificato che attesta l’accoglimento presso l’istituto scolastico o universitario del paese estero (ad esempio programma Erasmus)
    Nei documenti deve essere specificata la durata del soggiorno, con date ecc.
  • Secondo quanto specificato alla voce Ricerca di lavoro, chi è disoccupato non ha bisogno del modello S1 ma solo della tessera sanitaria (TEAM). Questo particolare può essere spiegato col fatto che la ricerca di lavoro implica un soggiorno temporaneo all’estero, mentre il modello S1 riguarda coloro che intendono trasferirsi in maniera stabile e hanno già un contratto di lavoro o un’attività o sono “sponsorizzati” da un istituto scolastico o universitario.

Il modello S1 dovrebbe coprire sia la persona a cui è intestato sia il coniuge e i figli, ma non sempre il paese estero accetta questa estensione. Informatevi bene prima di partire!

Importante
– Sul sito dell’INPS sono disponibili dei moduli in PDF da riempire per chiedere il modello S1 e altri modelli: non basatevi sulle informazioni scritte su quei moduli e non utilizzateli perché non sono più validi!
– La struttura del modello S1 è la stessa in tutta Europa, quindi non deve essere tradotto nella lingua del paese estero.

Buona fortuna!

Advertisements